Il preservativo femminile

Il preservativo femminile è una guaina trasparente, composta da materiali simili al preservativo maschile, che va inserito direttamente in vagina.
Esso protegge da gravidanze indesiderate e dalle malattie veneree.

In Italia l’uso e la distribuzione è molto scarso, per trovarlo dovete andare in farmacia o acquistarli su internet. Inoltre, bisogna ammettere che, il costo è nettamente superiore rispetto a quello maschile.

Com’è fatto il preservativo femminile?

vista del preservativo femminile aperto

Il preservativo femminile è composto da anelli flessibili posti alle due estremità. La sua lunghezza è di 17cm e un estremità è chiusa ed andrà posta, all’interno della vagina, a contatto con la cervice; mentre l’altra è aperta e sarà posizionata all’esterno della vagina, sopra alla vulva.

disegno organo genitale femminile interno (vagina) con preservativo infilato all'interno

Come usare il preservativo femminile

La particolarità del preservativo femminile è che si può indossare anche qualche ora prima del rapporto sessuale, e non solo nel momento in cui esso avviene.
Per evitare sprechi o rischi di deterioramento del preservativo tuttavia, è meglio inserirlo al momento opportuno.

tutorial con immagini per inserire preservativo femminile
immagine 1

L’inserimento può sembrare macchinoso, ma anche qui è solo questione di pratica. Come vedete dall’immagine 1:

  1. si deve piegare a forma di 8 o ∞ l’estremità chiusa;
  2. potete stare in piedi con gamba alzata; sedute sul water (come per la coppetta mestrauale); distese; ecc.. trovate la posizione a voi più congeniale;
  3. attenzione ad unghie o anelli;
  4. il condom si inserisce in vagina in posizione verticale e si spinge con due dita in modo che arrivi fino al contatto con la cervice;
  5. posizionare correttamente la parte esterna che poggia sulla vulva.
preservativo femminile inserito con vista dall'esterno

È possibile lubrificare i genitali con sostanze specifiche a base acquosa.
I preservativi femminili in lattice non devono essere abbinati a lubrificanti a base oleosa: un simile comportamento può danneggiare il contraccettivo.

Efficacia

Non è un metodo contraccettivo molto conosciuto in Italia. Per questa ragione, molte donne sono ancora titubanti e scettiche sulla sua efficacia. La sua efficacia oscilla tra il 5 e il 21% di fallimento secondo l’Indice di Pearl.

Perché più di quello maschile?
semplicemente perché l’indice di Pearl è basato sul metodo d’uso e quanto è corretto quest’ultimo. Essendo un metodo non ancora molto conosciuto e usato è normale che la percentuale sia leggermente più alta. 

Pro e Contro del metodo

ProContro
Protegge da gravidanze e malattie sessualmente trasmissibiliNon è di facile reperibilità (in supermercato non c’è a differenza di quelli maschili)
Può essere inserito anche diverse ore prima del rapporto sessualeIl contatto crea un fruscio non sempre piacevole per la coppia
Si adatta alla propria anatomiaLa parte che fuoriesce dalla vagina non genera una forte attrattiva per il partner
Non richiede prescrizione medicaLa frizione interna può ridurre la lubrificazione naturale femminile
Maggior sensibilità all’uomo durante l’introduzioneSe non viene ben posizionato può creare fastidio alla donna
Può essere usato durante la gravidanza e anche dopo il parto
Può essere usato durante le mestruazioni

Se vuoi scoprire tutto il mondo dei contraccettivi ti consiglio di leggere il mio articolo riassuntivo Tutto sui contraccettivi.

Grazie per aver letto fino a qui. Ti invito a iscriverti alla newsletter e a seguirmi sui miei social per non perdere i prossimi post, baci!

close

Ciao a tutti io sono Lisa e sono un educatrice e consulente sessuale, o come mi piace definirmi "Sex Blogger". Mi piace parlare di sesso, psiche e relazioni in maniera libera e serena. Parlare di sesso non è mai stato così facile.